Tutta la verità sul rapporto tra Cani e Gatti

Molte sono le credenze e le dicerie‚ divenute quasi dogmi‚ nate attorno al presunto (e conflittuale) rapporto esistente tra cani e gatti. A partire dal cartone animato Tom & Jerry‚ in cui i due protagonisti trascorrono le loro giornate tentando di divincolarsi l’uno dalle grinfie dell’altro‚ fino a veri e propri proverbi o modi di dire‚ come “Sono come cane e gatto!”‚ riferito generalmente a due individui che di andare d’accordo proprio non ne vogliono sapere.

Tanti sono stati gli studi volti proprio a cercare di comprendere il rapporto che effettivamente intercorre tra cani e gatti. I risultati hanno rivelato che i felini risultano più nervosi nel momento in cui si ritrovano a dover condividere il proprio spazio con un animale‚ sul quale‚ tra l’altro‚ tendono a primeggiare.

Nessuna ricerca ha però affermato che cani e gatti siano “acerrimi nemici”. Sono semplicemente diversi‚ sia per carattere che per natura. Il cane‚ infatti‚ è un “animale sociale”‚ legato‚ cioè‚ al branco; è convinto che esistano delle vere e proprie gerarchie‚ in cui l’uomo si configura come “capo branco”‚ ma‚ allo stesso tempo‚ non disdegna la compagnia di altre specie‚ a patto che queste siano accettate dal suo “superiore”. Il gatto‚ invece‚ è un "animale solitario" e molto territoriale‚ che non accetta facilmente le “invasioni di campo” (spazi della casa in cui è solito riposare‚ cibo‚ lettiera ecc.).

Una convivenza serena e affettuosa tra cani e gatti è assolutamente possibile‚ a patto che si rispettino determinate condizioni.

Ideale‚ se si desidera far convivere cani e gatti all’interno della propria casa‚ sarebbe avviare la conoscenza tra i due fin da cuccioli: entrambi avranno voglia di giocare‚ saranno curiosi di scoprire un mondo nuovo e‚ soprattutto‚ predisposti a condividere i momenti di gioco; inoltre‚ avranno modo di conoscersi e di riconoscersi (nonostante i loro linguaggi siano diversi)‚ apprendendo come dosare la forza e capendo le rispettive esigenze.
Oltre a quanto già specificato‚ è bene‚ infine‚ che si riservino le medesime attenzioni a entrambi‚ in modo tale da non generare fastidiose gelosie‚ e che ognuno abbia la sua cuccia‚ così che gli spazi vitali siano tutelati.